Trasparenza Rifiuti

Portale di Trasparenza per la Gestione Rifiuti

NUOVI OBBLIGHI IN TEMA DI TRASPARENZA

Con la Deliberazione n. 444 del 31 ottobre 2019 e relativo allegato A, ARERA ha approvato il Testo integrato in tema di trasparenza nel servizio di gestione dei rifiuti per il periodo 1 aprile 2020 - 31 dicembre 2023 (TITR).
Gli obblighi relativi agli elementi informativi minimi si applicano al gestore che eroga il servizio integrato di gestione dei rifiuti urbani; qualora le attività del servizio siano gestite da soggetti distinti, gli obblighi di trasparenza si applicano, ciascuno per gli aspetti di propria competenza ai vari gestori:

  • Gestore che effettua l’attività di gestione tariffe e rapporti con gli Utenti (rappresentato dal Comune);
  • Gestore delle attività di raccolta e trasporto (RT);
  • Gestore delle attività di spazzamento e lavaggio delle strade (SL).

Nel caso in cui il servizio sia erogato da più soggetti, il gestore che effettua l’attività di gestione tariffe e rapporti con gli Utenti ha il compito di raccordare le informazioni fornite da ciascun gestore e di metterle a disposizione degli utenti tramite il proprio sito internet.

Il Comune, in qualità di gestore che effettua l’attività di gestione tariffe e rapporti con gli utenti e le attività di spazzamento e lavaggio delle strade, deve predisporre e tenere sempre aggiornata una apposita sezione dedicata sul proprio sito web istituzionale, facilmente raggiungibile dall’homepage.
La sezione dovrà contenere almeno i contenuti informativi minimi dettati dal TITR, riportante sia le attività di propria competenza nell’ambito del servizio rifiuti che quelle effettuate dai gestori di RT ; per queste ultime è possibile anche indicare semplicemente l’accesso attraverso il link che rimanda direttamente al sito web dei gestori dove sono presenti tali informazioni.

1.GESTORE DEL SERVIZIO DI IGIENE AMBIENTALE

La Gea srl con sede legale in Loc.tà Boschetto snc , frazione nucleo industriale di Pile 67100 – L’Aquila (AQ) e sede operativa in zona industriale S.S. 82 KM 38.100 – 67050 San Vincenzo Valle Roveto (AQ)   è l'impresa affidataria dei servizi di igiene ambientale presso il Comune di Trivigliano (FR), in forza del contratto d’appalto di servizi stipulato il 05.11.2012 Rep. n. 172-BIS e successive proroghe.
RECAPITI TELEFONICI E PEC:
Telefono:  0863 950861
Pec: geaecologica@pec.it 

2.CALENDARIO E ORARI RACCOLTA RIFIUTI

3.ISTRUZIONI RACCOLTA RIFIUTI INGOMBRANTI

I rifiuti ingombranti posso essere conferiti mediante ritiro a domicilio.
Per prenotazioni e informazioni sulla raccolta  dei rifiuti ingombranti  (materassi, divani, frigoriferi, etc)  o di apparecchiature fuori uso come frigoriferi, lavatrici, monitor, tv ecc, è possibile contattare la Società Gea Srl al seguente numero verde (da telefono fisso): 800922999

5.GESTORE SERVIZIO DI SPAZZAMENTO E PULIZIA DELLE STRADE

Il servizio di pulizia e spazzamento del suolo pubblico viene eseguito su tutte le piazze del paese,  nei vicoli del centro storico e nelle frazioni più grandi  ad opera del Comune , attraverso il  proprio personale.

6.GESTORE DEL SERVIZIO TARIFFE E RAPPORTI CON GLI UTENTI

Il servizio di Gestione tariffe e rapporto con gli utenti viene svolto dal Comune.
Il Comune predispone il PEF e le tariffe per l’approvazione da parte del Consiglio Comunale, ha la gestione della tariffa e del rapporto con gli utenti a partire dall’iscrizione in banca dati di tutti i dati imponibili che determinano il tributo. Si occupa dell’acquisizione delle denunce di occupazione, di cessazione e variazione, elabora la liquidazione del tributo, la stampa ed il recapito e la riscossione del tributo sono affidate alla Agenzia Entrate e Riscossione di Frosinone. 
Con la qualificazione della natura tributaria della TARI le attività di accertamento e contenzioso sono a completo carico del Comune che effettua le attività di gestione di uno sportello TARI che oltre alla gestione degli avvisi di pagamento per ogni utente, ha funzione di front e back office.  Esso fornisce una serie di servizi per tutta la popolazione assumendo un ruolo di congiunzione tra Azienda ,  Cittadino e Comune.

7.REGOLE CALCOLO TARI

- CHI DEVE PAGARE
La tassa sui rifiuti (TARI) è stata istituita dalla Legge n. 147 del 27 dicembre 2013, commi 639 e ss, a decorrere dal 1 gennaio 2014. Il tributo è destinato a finanziare integralmente i costi del servizio di raccolta e smaltimento rifiuti a carico dell’utilizzatore.
Il presupposto della TARI è il possesso o la detenzione, a qualsiasi titolo, di locali o di aree scoperte, a qualsiasi uso adibiti, suscettibili di produrre rifiuti urbani.

- COME SI CALCOLA

Le tariffe applicate sono state determinate utilizzando il metodo approvato con il DPR n. 158/1999, che prevede una quota fissa e una variabile sia per le utenze domestiche sia per le utenze non domestiche. Per le utenze domestiche il conteggio del tributo dovuto tiene conto delle superfici occupate e del numero dei componenti il nucleo familiare. Per le utenze non domestiche il conteggio tiene conto delle superfici occupate e della tipologia di attività svolta
La TARI è composta da una quota fissa e da una quota variabile strutturate come di seguito indicato:

  • per le UTENZE DOMESTICHE: il conteggio del tributo dovuto tiene conto delle superfici occupate e del numero dei componenti il nucleo familiare.

QUOTA FISSA: rapportata alla superficie dei locali soggetti al tributo ed ai giorni di effettiva detenzione/occupazione (mq. * tariffa €/mq * gg/365)

QUOTA VARIABILE: rapportata al numero dei componenti del nucleo familiare ed ai giorni di effettiva detenzione/occupazione (tariffa €/anno *gg/365)

  • Per UTENZE NON DOMESTICHE: il conteggio tiene conto delle superfici occupate e della tipologia di attività svolta

QUOTA FISSA: rapportata alla superficie dei locali soggetti al tributo ed ai giorni di effettiva occupazione/detenzione (mq * tariffa €/mq * gg/365)

QUOTA VARIABILE: rapportata alla superficie dei locali soggetti al tributo ed ai giorni di effettiva occupazione/detenzione (mq. * tariffa €/mq*gg/365)

All’importo della tassa comunale, occorre infine aggiungere il Tributo per l'esercizio delle funzioni di tutela, protezione ed igiene dell'ambiente di cui all'art.19, del D.lgs. n. 504/1992 che, per l’anno 2021, è pari al 5% della tassa comunale (TEFA).

8.SCADENZA PAGAMENTO

Il tributo è riscosso tramite affidamento al concessionario, Agenzia Entrate Riscossione di Frosinone, con numero di rate stabilite annualmente dalla Giunta Comunale,   aventi cadenza bimestrale, scadenti l’ultimo giorno del mese.

DICHIARAZIONI E RICHIESTE AI FINI DEL TRIBUTO
Le dichiarazioni di inizio, cessazione, variazioni successive da compilarsi su apposito MODULO reperibile su questo sito internet o direttamente presso l’Ufficio Tributi del Comune di Trivigliano  possono essere consegnate direttamente dagli stessi o inviate a mezzo posta con raccomandata a/r o a mezzo PEC, entro il 30 giugno dell’anno successivo al verificarsi dell’evento.

CONTATTI

INFORMAZIONI SULLA GESTIONE DELLA TASSA SUI RIFIUTI POSSONO ESSERE RICHIESTE ALL’UFFICIO TRIBUTI , VIA ROMA N. 14 03010 TRIVIGLIANO FR

FINO AL PERDURARE DELL’EMERGENZA SANITARIA “COVID-19”, L’ACCESSO ALL’UFFICIO E’ CONSENTITO SOLO SU APPUNTAMENTO NEI SEGUENTI ORARI:
dal lunedì al venerdì, dalle ore 09.00 alle ore 12.00;
il martedì e il venerdì, dalle ore 15.00 alle ore 17.00;
Recapito telefonico 0775/520213  Int. Tributi
e-mail: tributi@comune.trivigliano.fr.it   pec: comune.trivigliano@legalmail.it
Responsabile del Servizio : Dott. Franco Loi
Personale incaricato : Istruttrice Amministrativa - dott.ssa Alessandra Ticconi

11.INFORMAZIONI ALL’UTENZA

Per visualizzare tutte le altre informazioni, cliccare sul seguente link Gestione dei rifiuti